finanziamenti dipendenti, prestiti dipendenti, cessioni del quinto dipendenti, fidejussioni | SOFIM

In crescita le frodi creditizie

24 febbraio 2011 di sofim

Ladro con borsa e torciaSono oltre 60 i tentativi di frode commessi ogni giorno nel nostro Paese, la maggior parte dei quali, purtroppo, va a segno mediante furto di identità e il conseguente utilizzo illecito dei dati personali e finanziari altrui.

L’Osservatorio sulle Frodi Creditizie realizzato da CRIF registra il costante incremento del fenomeno, si stima infatti che nel primo semestre 2010 i casi di frode creditizia siano stati circa 11.000 per un importo complessivo pari a euro 92.158.000

I tempi necessari per scoprire che i propri dati personali sono stati utilizzati per mettere a segno una frode creditizia sono sempre più lunghi.

I dati raccolti da CRIF indicano che la frode viene scoperta entro i primi 6 mesi solo nel 21% dei casi e sono in preoccupante crescita i casi in cui la truffa viene intercettata addirittura dopo 2/3 anni. Spesso la persona truffata scopre di aver contratto un debito per un finanziamento che non ha mai richiesto quando viene contattata dall’istituto erogante il finanziamento oppure perchè ha provato a richiedere un nuovo prestito.

Attraverso il furto di identità la reputazione di buon pagatore è compromessa creando difficoltà nel momento in cui si volesse richiedere un nuovo prestito. » una tipologia di frode che può colpire chiunque e le vittime più frequenti sono soggetti considerati affidabili ai quali viene erogano tranquillamente credito. I soggetti maggiormente colpiti sono soprattutto i liberi professionisti e gli impiegati, seguiti da operai e pensionati, prevalentemente uomini con una maggiore incidenza in Lombardia, Campania, Lazio e Sicilia.

Dalle ultime analisi di CRIF è emerso che la maggior parte dei casi continua a riguardare i prestiti finalizzati, seguiti da carte rateali e dai prestiti personali e le tipologie merceologiche maggiormente oggetto di frode sono quelle relative ad automobili e moto, prodotti hi-tech, arredamento ed elettrodomestici.

2 Commenti »

2 commenti

Lascia un commento